+39 06 37514488
segreteria@aidel22.it

Via Mortara, 2
00182 Roma

22q at the Zoo: insieme ad AIdel22 in Sicilia e in Emilia Romagna

 In 22q at the Zoo è sempre un momento emozionante per noi che ci abbiamo creduto fin dalla prima edizione e che, ogni anno dal 2011, proviamo a trasformare una domenica qualsiasi in un momento di socializzazione e di condivisione con altre famiglie alle prese con la Sindrome da delezione del cromosoma 22 e anche, collateralmente, in un’occasione per diffondere informazioni utili su questa che gli americani definiscono “la sindrome più diffusa di cui non avete mai sentito parlare”.

Quest’anno AIdel22 ha pensato di proporre due siti, l’Italia in miniatura a Rimini e l’Orto Botanico a Palermo per radunare i soci nel giorno scelto dall’International 22q11.2 Foundation, l’organizzazione ideatrice dell’evento.

LA GIORNATA 22 AT THE ZOO A PALERMO

A cura di Elena Barbagallo – referente AIdel22-Sicilia

Lo scorso 20 maggio, per la terza volta è stata celebrata la giornata 22q at the zoo in Sicilia.

Questa volta il luogo prescelto è stato l’Orto Botanico di Palermo, il terzo in Europa per estensione, ricco di oltre 12000 specie di piante, un luogo incantato dove la bellezza della natura, la scienza e la mano sapiente dell’uomo hanno saputo creare un impareggiabile mix.

Nella cupola del gimnasium, una delle costruzioni dell’Orto, campeggia il motto latino: “Miscuit utile dulci”, unire l’utile al dilettevole, è quello che ci siamo proposti anche noi per la giornata di 22q at the zoo. In mattinata, infatti, si è svolto un utile incontro con le dottoresse Marta Ienzi e Laura Schiera della cooperativa sociale Concrea, che già seguono alcuni dei nostri ragazzi in attività di doposcuola, sostegno allo studio ed educazione alle autonomie. Le dottoresse hanno illustrato alcune strategie didattiche ed educative in appoggio ai ragazzi con del 22q11.2, ed è stato anche un momento di scambio e di arricchimento esperienziale tra le famiglie. Il pranzo insieme ha costituito un ulteriore momento di confronto reciproco.

Nel pomeriggio Alfredo Carratello ci ha guidato lungo i viali dell’Orto Botanico, bambini e adulti alla scoperta delle curiosità naturali di questo luogo: l’albero del sapone, la mimosa sensitiva che chiude le sue foglie quando viene sfiorata, la vasca delle ninfee, il ginko biloba, vero fossile vivente, la melaleuca, l’albero da cui gli aborigeni australiani intagliano i boomerang, più grande ficus d’Europa (150 anni e non dimostrarli) simbolo dell’Orto e altre meraviglie botaniche.

La giornata si è conclusa con la soddisfazione di avere ancora una volta potuto condividere le fatiche ma anche le gioie delle nostre vite di ” genitori speciali “.